giovedì 22 maggio 2014

Un medico in famiglia. ,...

Guardando un medico in famiglia penso a quando lo guardavo da piccola all età di 10 anni, quando non avevo nessun grillo in testa, quando bastava un niente per farmi stare bene per rendermi felice, ,,, , è invece adesso no no, ,, , soprattutto da 4 anni a questa parte la situazione si è fatta Ancora più complicata nulla va per il giusto verso, ,, , mentre scrivo sono in un mare di lacrime, lacrime amare che fanno male al cuore, lacrime che nessuno vedrà perché è notte, lacrime di dolore che non racconterò a nessuno, poiché nessuno tranne voi capirebbe la mia grande sofferenza, ,,,,, ,prometto mille cose a voi, a me stessa ad ana ma basta un niente per farmi andare in crisi per farmi cadere nell abbuffate, ,,, (maledette) )ripenso a quando mi mettevo a dieta è ero costante determinata con tanta voglia di lottare per perseguire il mio obiettivo, ,,,,, , è adesso invece che Cazzola mi prende, ??in 2 mesi prendevo 10 kg, invece adesso è possibile che in un mese ne prenda il doppio sono stanca, sola abbandonata contro il mondo contro tutti, ., , voglio essere aiuta vi prego, ,,,, , oggi come ben avete capito dopo i yogurt di ieri sono caduta nel vortice dell abbuffata ho mangiato senza controllo meccanicamente, ,,, , non sono disperata, , , per non toccare il tasto amore ancora peggio situazione più grande di me (ma li in parte me ne frego, il mio chiodo fisso è dimagrire) ) domani se riesco racconto quest altra situazione, , , Buonanotte

2 commenti:

  1. Non fare giorni di semi digiuno, costringendoti a mangiare così poco per forza dopo ti abbuffi. Prova a diminuire gradualmente le calorie,mangiando amche un po' di proteine e qualche cereale integrale. Abitua il tuo corpo a mangiare meno regolarmente, così piano piano potrai mangiare meno. Forza :)

    RispondiElimina
  2. GRAZIE...MA NON CI RIESCO....SONO A PEZZI....

    RispondiElimina