mercoledì 13 maggio 2015

Male da morire

Il passato è passato nel bene  e nel male. L'unica certezza che ho pensieri alquanto distorti, confusi, perplessi. In un certo senso credo che questa fame che non riesco a placare  sia dovuta proprio a questo mio stato d'animo. Mi rendo di ripercorre gli stessi errori, di percorrere i giorni dei mesi in tal modo uguali a quelli dello scorso anno. Avrei Mille motivazioni per rimettermi in forma eppure non lo faccio, continuo imperterrita, non è la testa è qualcosa dentro che mi istiga a inhurtgitare ancora di più. Ripenso incessantemente a Milano, riguardo le foto è sempre più vedo la balena che veramente sono, ripenso alle migliaia di gente che ho visto, ripenso che a 09.04.12 non l ho visto è tanto meno lho chiamato per incontrarlo. Con il mio collega (lo so ho sbagliato) )in totale tre volte ho ceduto, la prima sera mi chiamo al cellulare non rispondo, mi chiamo all'interno della stanza, credendo che era il portiere deficente, ,ed è lui:mi apri voglio vedere la tua stanza, Bhe io:come la tua non cambia nulla, dai fammi vedere; precipita davanti alla porta, apro è va a faccunculo a me, la seconda sera mi fa:faccio la doccia e' arrivo, è io no ti sbagli, con un altra scusa cedo, ,finitoil discorso mi chiede di poter dormire con me, ed io no per niente al mondo, passo la notte in bianco, scendo in reception per prendere una camomilla, dormo poco o nulla, la mattina essendo confinanti di camera mi dice, non hai dormito questa notte? Ed io si perché? Bhe a essere onestà no, è lui è colpa mia vero, ed io? Bhe anche..., ,la giornata scorre velocemente, si fa sera, è lui vedendomi mi dice, se vuoi puoi prendere la pillola ed io, no no lascia stare, intanto dopo una camomilla il sonno non si fa sentire, gli mando un messaggio:mii dai la pillola? Non risponde, essendo in corridoio e non pensando come al solito alle conseguenze busso, ,lui stava già dormendo, mi dice:entra, io:no mi puoi dare la pillola? Si ma stasera dormi con me, ed io no, assolutamente con me non prenderai sonno perché mi giro in continuazione, sono sul suo letto, mi accarezza profondamente ed io dico vado in camera mia, no no ti lascio stare, dormo,.tra le sue braccia ,cosa insolita mi sentivo tranquilla tanto da aver iniziato a prendere sonno, suonava strano, si sveglia, mi sveglio, è anche qui casca l'asino,,., ,durantele ssere seguenti è rimasto tranquillo tranquillo, per fortuna mi sarei aspettata di peggio. Fatto sta che credo che per stare meglio dovrei legare a qualcuno per essere più me stessa, ma non ci riesco, ! !Voglio il 60

2 commenti:

  1. Anch'io ho l'impressione di ripetere sempre gli stessi errori, di fare sempre le stesse cose e passare i giorni uno uguale all'altro, ripromettendomi tante cose e poi rimandando sempre tutto, ma dovremmo smettere di vivere di rimpianti.
    Hai fatto male a non chiamarlo, a Milano eri gnocchissima. Ma non è detta l'ultima parola, sei ancora in tempo.
    P.S.
    Ma io non ho capito una cosa, a te il tuo collega piace almeno un po'? Perché va bene farsi usare, ma se ti è piaciuto dormire con lui allora la cosa va oltre il semplice masochismo. Magari potresti dargli una chance, almeno se ci finisci di nuovo a letto non devi neppure sentirti in colpa! :)

    RispondiElimina
  2. È sbagliamo perché non godiamo la vera essenza della vita! Lo chiamavo è cosa gli dicevo? ?? Ahah grazie per la gnocchissimaAa!a parte i 15 anni di diversa che a me non danno differenza, il problema di fondo sai qual'è. ? È sposato con tre figli😑 no comunque non sarebbe il mio tipo! Si mi è piaciuto dormire con luo perché ho mancanza di sicurezza, mancanza di qualcosa!

    RispondiElimina